Bangbabes Boob Hijack: l’intruso della chat erotica


boob-hijack.jpg

Era il 19 febbraio del 2009, Kristin (non è la ragazza della foto) aveva soltanto 23 anni quando le venne diagnosticato un cancro al seno. Lo scetticismo e la superficialità dei medici, increduli di fronte ai sintomi della ragazza, non fecero che peggiorare la situazione.

Da quel giorno in avanti Kris si è armata di coraggio e ha fondato insieme a sua madre la CoppaFeel, organizzazione no profit che opera in Gran Bretagna per sensibilizzare sull’argomento le giovani donne, spesso inconsapevoli della necessità di effettuare controlli al seno con regolarità.

Per aumentare l’awareness dell’intera iniziativa, da qualche mese è partita la campagna “Boob Hijack“, a Londra alcuni billboard pubblicitari sono stati modificati attraverso un’azione di stickering, le immagini, postate sulla Fan Page, verranno votate direttamente dagli utenti per decretare il “Best Boob Hijack 2010″.

Arriviamo a due giorni fa, l’intrusione in una chat line erotica: sembra una normale serata lavorativa, una ragazza maggiorata (quella della foto) risponde alla telefonata di un “cliente”, gli mostra fiera il suo seno prosperoso, e inizia ad intraprendere una discussione con il suo interlocutore, il quale, mantenendo un tono di voce stile spot radiofonico, sposta la discussione su argomenti ben più delicati, trasformando la sexy girl in testimonial inconsapevole.


Qui per vedere la versione non censurata.

fonte



Scrivi un commento